cibi proibiti
Consigli Raimbow - tendenze, idee, suggerimenti per voi!

Cibi proibiti: 7 piatti da evitare il giorno del sì

Cibi proibiti ai matrimoni? Ebbene, ce ne sono almeno sette che non è proprio il caso di servire.

Il rinfresco è il cuore della festa. Pietanze gustose, raffinate, speciali si alternano per lasciare un buon ricordo di una giornata di festa.
Ma non tutti i cibi sono adatti. Alcuni sono decisamente vietati! Chef di comprovata esperienza e wedding planner di tutta Italia hanno indicato i sette cibi proibiti, piatti che non dovrebbero mai comparire nel menù. Tra questi, forse su alcuni si può anche fare un’eccezione, soprattutto se si opta per un buffet, anziché un ricevimento placé. Ma sugli altri non si discute.

cibi proibiti
Insalata sì, ma quella giusta!

Quali sono? La prima della lista è l’insalata come il lattughino, la rucola o la valeriana. Perché? Semplice! Una volta condite durano poco e si afflosciano, assumendo un aspetto poco invitante. Meglio verdure con foglie più rubste, come la canasta.
In seconda battuta, sconsigliano piatti extra large, quasi formato famiglia. Creano confusione e affollano i tavoli.

Niente aglio, bandito dalla tavola. I suoi effetti non sono così… Gradevoli!
Da evitare anche cibi che tendono a imbrattare gli abiti degli ospiti, come spaghetti ricchi di sugo, costolette di maiale gocciolanti e hamburger ricchi di salse. Sugli hamburger si può chiudere un occhio se inseriti in un corner di carne alla griglia, serviti in panini semplici, con salse a parte.
Anche la pizza rientra tra i cibi proibiti, più che altro perché quando si raffredda perde il suo lato croccante. Ma nei rinfreschi a buffet è un piatto che va molto, perché veloce e gustoso. Da evitare nei placé, anche perché decisamente fuori contesto.
Niente cordon blue, piatto pesante, fritto e di certo poco elegante.
Il pesce bianco è da sconsigliare. Va cucinato senza margine di errore e quando gli invitati sono tanti è sempre meglio scegliere piatti non complicati da replicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *