matrimoni e covid
Consigli Raimbow - tendenze, idee, suggerimenti per voi!

Matrimoni e Covid, perché rimandare è saggio

Matrimoni e Covid: ne parlano tutti, anche troppo.
Noi abbiamo preso una posizione ferma e sicura già a Marzo, con il primo spaventoso lockdown.
Oggi, a distanza di svariati mesi, ci sentiamo di ribadirla più forte che mai.
Matrimoni e Covid sono un binomio che non può esistere. Per i rischi di contagio, ovviamente, ma non solo. Nell’organizzazione di un matrimonio le parti coinvolte sono tantissime. Parti che potrebbero ritrovarsi a pochi giorni dalle nozze alle prese con un altro decreto “blocca” feste.

Matrimoni e Covid, ora come fare?

Allo stato attuale, siamo bloccati fino al 24 novembre. Molte coppie avevano già rimandato, spostando a fatica il matrimonio da aprile, maggio a ottobre, novembre persino, pur di non perdere location, fotografo e quant’altro.
A cosa è servito? A niente, per l’appunto. Perché la nuova “ondata” era un disastro annunciato.
Qual è, dunque, la scelta più saggia da fare in questo scenario che vede contrapposti matrimoni e Covid? Doveva esser fatta a priori, secondo il nostro modesto parere. Rimandare al 2021, se non 2022.
Le previsioni di un ritorno alla normalità in tempi brevi erano già state disattese più volte. Purtroppo, non è stato possibile per tutti rimandare.

matrimoni e covid
La normalità, purtroppo, è ancora lontana!

La scelta più logica

Quello che consigliamo e che abbiamo consigliato alle nostre coppie è di sposarsi o unirsi civilmente quando stabilito (i riti non sono sospesi, questo è bene chiarirlo!), seguendo scrupolosamente le indicazioni governative, rimandando la festa in grande stile al 2021, meglio se a Settembre.
Le location potrebbero essere “sature”, quindi si dovrebbe optare per scelte intelligenti, più che per scelte dettate solo dal cuore. Scovare luoghi poco frequentati, location insolite, proporre idee fuori dal comune in spazi diversi: insomma, evitare le ville, i castelli, gli agriturismi “famosi” e puntare sul piccolo, limitare il numero degli invitati se necessario e prenotare fin d’ora.

Matrimoni e Covid: perché non bisogna demordere

Le coppie vivono un momento di grande confusione, di paura e si sentono decisamente avvilite. Lo comprendiamo, noi del settore ormai siamo fermi da Marzo! I vostri matrimoni sono il nostro lavoro, la nostra passione, sono ciò che consente di mantenere le nostre famiglie. Tuttavia, bisogna poter trasformare questo momento critico in un’opportunità. L’opportunità di vedere oltre.
Agendo con molta razionalità e logica – propria di noi wedding planner! – si possono trovare soluzioni anche in una situazione come questa, che vede i matrimoni e Covid come “nemici” giurati.

Prevedere una wedding planner ora potrebbe salvarvi dopo

Matrimoni e Covid hanno mostrato come avvalersi dei servizi di un/una wedding planner possa risultare estremamente utile! Stiamo tirando l’acqua al nostro mulino? Forse. Ma lo facciamo perché ci sono arrivate tante mail di persone disperate, che hanno dovuto accettare condizioni scomode dai fornitori e che non hanno saputo gestire location, catering e così via. La presenza di un professionista in grado di mediare si è rivelata, quindi, fondamentale.
Il nostro consiglio è pertanto questo: sposatevi quanto stabilito, senza festa, seguendo le indicazioni del DPCM; organizzate il rinfresco/aperitivo/cena dopo Maggio 2021, preferendo l’autunno; sfoltite gli invitati e, se proprio non potete fare a meno di portarli tutti, cercate location inusuali, grandi, poco conosciute e frequentate che possano darvi quindi la massima disponibilità fin d’ora per quella data. E fatevi aiutare.

wedding planner e covid
Fondamentale, l’aiuto di un professionista del settore in questo momento così delicato!

Questo è quanto ci sentiamo di dirvi con tutto il cuore, sinceri e trasparenti come sempre.
Condividete questo articolo e registratevi alla nostra newsletter, riceverete subito la nostra guida gratuita alle unioni civili, utilissima per muoversi nella burocrazia italiana anche in questo momento difficile!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *