mete gay friendly
Notizie Rainbow - unioni e matrimoni civili

Mete gay friendly per la luna di miele

Unione civile fatta, festa finita e ora si parte: quali sono le mete gay friendly migliori per una strepitosa luna di miele?
Perché, diciamolo senza mezzi termini, si fatica ancora a trovare luoghi dove non regni ottusità e reale pericolo di discriminazione.
Le leggi non bastano a cambiare la testa degli individui, lo sappiamo bene. Per questo è importante scegliere solo mete gay friendly, quando si pensa al proprio viaggio di nozze. E’ un momento magico, la vacanza sognata da anni, è il cuore del romanticismo: non vogliamo che venga rovinato da eventi poco piacevoli.

Italia o Estero?

Le mete gay friendly per la luna di miele sono moltissime, ma chiaramente bisogna capire dove ci porta il cuore.
E’ meglio restare nel Bel Paese o viaggiare all’estero?
E come prendere una decisione?
L’Italia è considerata la 41° meta “gay friendly” su scala mondiale. Significa che prima di noi ci sono altri 40 paesi che hanno fatto sicuramente una figura migliore. La cosa non ci sorprende.
Tuttavia, non è certo impossibile trovare mete gay friendly anche da noi, restando in patria. La scelta deve essere fatta dopo un’attenta valutazione. Ci sono numerosi portali (come Quiiky.com) che forniscono un’ampia panoramica sui viaggi di nozze e non solo da organizzare in Italia o all’estero.
Tutto dipende da molti fattori: budget, per esempio. Scelta di luoghi di mare, o città culturali, o luoghi di folle divertimento. O, ancora, preferenza per mete romantiche e isolate. Quel che conta è che vi faccia felici.

coppia gay al mare
Perché alla fine conta solo che siate felici!

Quest’anno – e non solo – scegliamo l’Italia

Siamo in un periodo tanto difficile e sicuramente l’Italia sta attraversando una crisi economica senza precedenti, grazie al Covid. Scegliere mete gay friendly italiane può aiutare tutti a risalire lentamente la china.
Il bello è che qui possiamo scegliere di tutto!
Mare, monti, laghi, campagna, città d’arte, luoghi più estremi: il nostro è paese è bello da cima a fondo, e tanto vale scoprirlo prima di girare altrove!
Tra le mete gay friendly più gettonate per una romantica luna di miele abbiamo Taormina. Per gli amanti del mare – anche in inverno! – e della movida gay è il posto giusto dove trascorrere qualche settimana col proprio partner.

Ma se preferite i monti, vi consigliamo la Val Di Fiemme, dove alberghi e strutture ricettive gay friendly sono nate come funghi, frutto di una maggior richiesta da parte delle coppie – e non solo – della nostra comunità LGBT.

mete gay firendly
Pronte per una luna di miele… Movimentata!

Agenzie o personal travel?

Bè, potrete scovare anche da soli le mete gay friendly per la vostra luna di miele, questo è chiaro. Ma quando tutto è organizzato a puntino, si corrono meno rischi.
Quindi per chi optare? La classica agenzia di viaggio o per una figura “nuova”, che vi segue passo passo nella creazione del vostro viaggio, scegliendo con una cura decisamente migliore la meta della hooney moon?
Va bene, siamo stati tendenziosi, ve ne diamo atto.
Ma per quanto ci riguarda ci si unisce civilmente una volta sola (lo speriamo per voi!) e si fa questo viaggio da mille e una notte una volta sola. Quindi è il caso di farlo come si deve!
Le mete gay friendly più gettonate sono anche quelle che, di contro, potrebbero essere più care, proprio perché tanto richieste. Sia in agenzia, che con l’aiuto di un personal travel (noi lavoriamo con una di loro, ed è bravissima!), potrete scovare mete fino a quel momento mai immaginate.

Perché puntiamo al personal travel? Perché è un professionista che vi segue dal primo istante, dalla prima idea che vi è venuta e vi accompagna fino al momento di partire. Studia con voi le soluzioni migliori, scegliendo non solo le mete gay friendly più adatte alle vostre esigenze, ma proponendo prezzi competitivi, tour dedicati (gastronomici, culturali, musicali e così via) e sollevandovi da incombenze noiose, assicurandovi un viaggio piacevole e sereno e una luna di miele indimenticabile.

Raccontateci la vostra meta e se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *