wedding planner
Consigli Raimbow - tendenze, idee, suggerimenti per voi!

Wedding planner, chi è veramente?

Pare sia la professione del secolo, quella del/della wedding planner.
Fino a 20 anni non avevamo neanche la più pallida idea dell’esistenza di questa figura professionale.
Ma oltre oceano, quella del wedding planner era già una professione affermata e anche parecchio richiesta.
Non ci si sposava, senza wedding planner!

E in Italia?

In Italia si è fatta strada molto dopo e dobbiamo proprio dirlo: i primi arrivati sono coloro che tuttora alloggiano meglio.
Perché? Perché i primi wedding planner hanno cavalcato l’onda.
Non sappiamo se avete qualche nozione di marketing e a dire il vero non importa. Non è difficile per nessuno comprendere che erano altri tempi, che era una novità, che Enzo Miccio ha creato attorno al mestiere di wedding planner un mondo fiabesco. Nel quale in molti hanno creduto, ma nel quale non tutti hanno trovato ciò che cercavano.

Perché? Perché, dopo l’entusiasmo della scoperta, è arrivato il dubbio. Esattamente chi e cosa fa, questo benedetto wedding planner che una futura sposa non può fare?
Passino i vip, con le loro stramberie, ma la cassiera dell’Esselunga, con uno stipendio decisamente inferiore, perché dovrebbe mettere tutto nelle mani di perfetti sconosciuti, che per di più vanno pagati?

enzo miccio
Il Re dei wedding planner!

I dubbi sui wedding planner

E si sa, il dubbio si diffonde facilmente. Nell’era dei social, i commenti rimbalzano. Le spose – gli sposi mai, a loro pare importi molto meno (salvo per le coppie gay, grazie al cielo!) – si ritrovano nei forum nati per scambiarsi foto di abiti, consigli sui fiori, sugli allestimenti, link di siti dove acquistare inviti a basso costo e così via. E quasi l’80% di loro NON vuole il o la wedding planner.

Non la vuole, no. Perché “faccio da sola, che è meglio”, “faccio a modo mio, non come mi dice un’estranea”, “risparmio qualcosa che poi investo in altro”, “non voglio gente al di fuori dei miei affetti il giorno del mio matrimonio!”

Il restante 20% afferma, invece, di essersi trovato benissimo, di aver scelto il o la wedding planner con cognizione di causa, di aver vissuto il periodo dell’organizzazione con gioia e serenità.

Quindi, perché abbiamo ancora così tante persone che non si fidano di questa figura professionale?
Presto detto: la presenza di troppe NON professioniste, che fingono di regalare le loro competenze, che tentano di comandare sugli sposi, che obbligano questi ultimi ad accettare i fornitori con i quali hanno stretto dubbi accordi commerciali.
E la mancata bravura non la citi, direte voi. No, perché a quel famoso 80% la bravura non interessa. Non sono in grado di distinguere una wedding planner con esperienza e passione da una che mette due fiori su un tavolo e sui social appare in mille selfie (inutili, se vendo idee, perché dovrei mostrare il mio volto?).

Quindi cosa fa, questo/a wedding planner?

Ma quindi perché scegliere un o una wedding planner e come? Ed esattamente cosa fa, questa persona?

Quello che vi possiamo narrare è ciò che NOI facciamo. Noi di Over The Rainbow. Forse lo avrete già capito, siamo un po’ – un bel po’ – fuori dalle righe.
Ma sostanzialmente offriamo servizi simili a tutti gli altri.
Noi – e questo in teoria lo dovrebbero fare ogni wedding planner – vi accogliamo in un ambiente neutro, dopo una telefonata o una videochiamata senza impegno. E’ bello prendere le misure, non trovate?
Durante la prima telefonata, recuperiamo qualche informazione, cerchiamo di comprendere fin da subito se ci sono idee buone e chiare o se si è davvero in alto mare.

wedding planner
Così prendiamo nota e ci conosciamo!

Poi vi portiamo a bere un caffè, con biscotti e dolcetti, nel nostro office condiviso. E vi ascoltiamo. Ascoltiamo la vostra storia, vi chiediamo chi siete e cosa amate, che musica vi piace e cosa vi ha fatto innamorare l’uno dell’altra. E iniziamo a immaginare, perché a noi creare viene spontaneo.
Poi entriamo nel vivo e, come ogni wedding planner diligente, vi chiediamo di aiutarci a capire fin dove vi potete spingere per prepararvi un preventivo su misura e un progetto che sia davvero l’esplosione della VOSTRA idea. Non nostra. Vostra.

Troviamo i fornitori adatti a voi, al vostro personalissimo sogno e vi faremo delle proposte concrete, dove non sarà sprecato un solo centesimo, perché il denaro non si trova sotto i ponti e un bel matrimonio non deve essere per forza costoso.

Vi accompagniamo nelle location che vi hanno colpito e una volta che avrete scelto, daremo il via al progetto vero e proprio.

E ci incontreremo ancora e ancora, stabilendo un calendario e una checklist da rispettare e ci occuperemo di quelle incombenze di cui non avrete voglia di occuparvi. Ma, soprattutto, PIANIFICHEREMO – planner, ricordate? – nei minimi dettagli e saremo con voi, discreti e quasi invisibili, il giorno delle nozze.

matrimonio felice
La gioia esplode, come le vostre idee!

Chiarezza, prima di tutto!

Questo è ciò che fa un/una wedding planner. Non prevarica, non impone, non si mette in mostra, non vi obbliga a fare nulla che non vogliate fare.

Speriamo, con questo lungo e sentito articolo, di aver fatto chiarezza sul ruolo di questa figura professionale un po’ inflazionata, ma davvero utile. E di aver fatto anche luce su ciò che NOI possiamo fare per voi.

Se avete altri dubbi, potete contattarci sfruttando il form qui sotto, o venendoci a trovare al Wedding In The Wood, il NOSTRO evento dedicato a tutte le coppie, realizzato con amore, passione, e una carica di entusiasmo tale che potremmo esplodere.

Ricordatevi di condividere, se avete trovato questo articolo interessante, perché c’è sempre chi potrebbe aver bisogno di schiarirsi le idee!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *